LA SENSA

La Sensa è il nome in dialetto bergamasco del paese dove vivo

scrivimi



[logo]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?
29.6.03
 
CICCIPUT

Ho finalmente comprato Cicciput, il nuovo album degli Elio e le Storie Tese che, sempre che non piova, sabato prossimo (5 luglio) saranno in concerto a Bergamo (se qualche lettore del blog ci sarà mi mandi una e-mail) pensate completamente gratis: un applauso per la parola gratis!
Ecco il mio giudizio sull'album ma tenete presente che i voti sono dati più da fan che da critico.

Budy giampi:: non mi entusiasma particolarmente anche se ci sono parti di testo veramente belli. Voto: 6
Gimmi I.: mi piace soprattutto per il ritmo particolarmente accattivante. Voto:8
Fossi figo: fantastica (perché mi ritrovo nella parte sui capelli? Forse...). Voto:10
Cani e padroni di cani: non è male ma per ora non riesco particolarmente ad apprezzarla. Voto:6,5
La follia della donna (parte I): entusiasmante, veritiera, degna dei migliori Elii. Voto:10
Shpalman: non se ne può parlare male, vorrei evitare di essere riempito di merda in faccia. Voto:10
La chanson: mi piace e aspetto di sentire come rende live. Voto:8
Pagàno: la musica è paticolarmente curata e si sente e l'ultima strofa è bella. Voto:6,5
Abate cruento: solo per la musica è molto bella e anche questa live deve essere uno spettacolo. Voto:9
Pilipino rock: testo divertente e anche bella la musica. Voto:7,5
Litfiba tornate insieme: da ascoltare anche solo per l'intervento finale dell'uomo chiamato Caballo. Voto.7,5

Intermezzi migliori: a pari merito la coppia Ruggeri-Mirò che commenta Budy giampi e Maurizio Crozza per la tutela della Toscana.

Visto che siete in tanti che in questo periodo cercate su questo blog informazioni su questo album, commentatelo anche voi!



26.6.03
 
INVENZIONI

Quando si viene a contatto con invenzioni, con novità che si immagina possano cambiare il corso della storia, la gioia di comunicarle al mondo non fa stare più nella pelle. Per questo voglio dire grazie e comunicare la mia profonda stima alla scottex perché ha messo in commercio l'oggetto che rivoluzionerà per sempre il nostro rapporto con il water: la carta igienica colorata (per la precisione arancione).

Grazie scottex, grazie, grazie!



 
Questo è il primo post che leggete scritto dal "nuovo" blogger ma vi confesso che a me piaceva di più prima! Questa nuova versione è sicuramente più ordinata della precedente a cui però ero affezionato; odio abbandonare, e per di più senza preavviso, le cose vecchie! Ok, considerate questa come una prova.

ps: va bene tutto ma che il sito di studio aperto (quello che dovrebbe essere un telegiornale) definisca questi blog mi pare veramente 'na strunzata.



16.6.03
 
1 ANNO DI BLOG

Signori preparate la torta perché domani questo blog compie 1 anno; lo festeggio oggi perché domani sarò in tensione pre-esame e quindi non posterò. E' stato un anno intenso e rileggendo l'archivio mi commuovo quasi; quando il 17 giugno 2002 ho aperto il blog non credevo di arrivare fino a qui e a dir la verità non ero neanche sicuro di cosa ne avrei fatto. Anno intenso dicevo: sia per le notizie, molte brutte (a partire da quella del 18 di giugno: l'eliminazione dell'Italia ai mondiali), che per l'evoluzione del fenomeno blog di cui qui si è sempre trattato poco ma di cui sono molto contento: questo blog è stato uno dei primi del boom (o uno degli ultimi della fase precedente, come volete) e sopravvive piuttosto bene; curioso il fatto che durante questo mese, in cui ho scritto pochissimi interventi, abbia ricevuto quasi il record delle visite: misteri della rete!

Che dire: Auguri LA SENSA



 
ITALIA SI', ITALIA NO...

Italia boh!
Alla fine ho votato sì ad entrambi i referendum ma più che altro perché serviva per rendere più agevole il conteggio del numero delle schede; pensate che al mio comune hanno votato solo in 97 (circa il 13% dei voti)! Pesante batosta sui promotori del referendum che, anche se probabilmente non pensavano di poter raggiungere il quorum, mai avrebbero creduto che l'affluenza alle urne potesse essere così bassa. Credo che per un po' di tempo di referendum in Italia non se ne parlerà più!



9.6.03
 
E' da un po' di giorni che non posto più perchè sono veramente impegnato; mi spiace perché ci sono tanti argomenti che si potrebbero affrontare. Ad esempio non ho ancora deciso cosa votare al referendum sull'art. 18 (in quell'altro, sulla servitù coattiva di elettrodotto, voterò sicuramente sì); non riesco proprio a decidermi e so che alla fine qualunque decisione prenderò sarà la scelta del male minore. Vi terrò informati... (vi sento già: ma chissenefrega!)