LA SENSA

La Sensa è il nome in dialetto bergamasco del paese dove vivo

scrivimi



[logo]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?
31.5.03
 
MOTIVI BUROCRATICI

Da leggere attentamente e conservare a futura memoria questa pagina di Repubblica in cui vari esponenti del pentagono parlano delle motivazioni della guerra in Iraq; in particolare c'è la dichiarazione virgolettata di tal Wolfowitz, il numero due del pentagono, che dice: "Abbiamo messo l'accento sulle armi di distruzione di massa per motivi burocratici. Erano la sola ragione che poteva mettere d'accordo tutti. Ma in realtà non è mai stata questa la motivazione principale della guerra".
Capito? Tutte le persone che hanno creduto alle tesi di Bush e le hanno difese spendendo fiumi di parole (e di inchiostro) sono state in sostanza prese per il culo. E la cosa bella è che non si sono neanche incazzate. Probabilmente pensavano di essere su scherzi a parte.

ps: ma quando proclameranno la prossima guerra qualcuno crederà ancora a Bush e compagnia?



 
IL "CORRIERE" DI ROSSELLA

Tra i papabili alla potrona della direzione del "Corriere della Sera" c'era anche Carlo Rossella; ecco, se ci fosse stato lui, come sarebbe uscito ieri il quotidiano di Via Solferino. In Apertura:

Centinaia di persone in attesa della magica squadra che ha fatto sognare la nazione conquistando la Champion's Legue
LA COPPA E' IN ITALIA
Il cavalier Berlusconi si conferma come il presidente più vincente della storia. Anche la Madonnina del Duomo sventola la bandiera rossonera

Il fondo, dal titolo "C'ERO ANCHE IO", è scritto da Emilio Fede. Più in basso si vede una foto che ritrae Berlusconi sorridente appoggiato alla balaustra dello stadio di Manchester con, a commento, un corsivo di Sandro Bondi intitolato "IL MIGLIORE".
In taglio medio "I COMUNISTI HANNO TENTATO DI CORROMPERE L'ARBITRO": un articolo del direttore Rossella in cui sostiene che, per non far vincere la coppa a Berlusconi, il centrosinistra ha offerto un seggio sicuro all'arbitro Merk. In taglio basso altri due titoli: il primo recita "E' TUTTO SUA MADRE", un richiamo ad un'intervista di due pagine alla mamma di Berlusconi, ed il secondo, UN CUCCHIAINO E MEZZO, è il titolo di una pressante inchiesta di Pierluigi Diaco (GianAntonio Stella è stato licenziato) su quanto zucchero gli italiani mettono nel caffè.

In regalo un poster a larghezza naturale di Giuliano Ferrara.



26.5.03
 
CUORE NEROAZZURRO

Ultima giornata di campionato: si chiude con un pareggio 2-2 col Perugia e un secondo posto in classifica che ci assicura un posto di diritto nella prossima edizione della champion's league. Ma veniamo alla seconda parte delle pagelle stagionali relative ai principali giocatori interisti.

Emre: il giovane turco si è rivelato come un giocatore di gran classe; quando è stato impiegato nel centro di centrocampo ha dato vitalità alla manovra interista mentre quando giocava sulla fascia sinistra non ha mai reso al meglio. Speriamo che nella prossima stagione Cuper (o chi per lui) sappia valorizzarlo al meglio. Voto:7,5
Okan
: non di classe come Emre ma pratico e utile; sicuramente quello che sulla fascia destra ha reso meglio ed è stato più continuo. Peccato per gli infortuni. Voto.7
Morfeo
: ad inizio stagione gioca spesso e sempre male; non ho mai molto apprezzato questo giocatore troppo leggero ed evanescente. Sicuramente non è un giocatore da grande squadra. Voto.4,5
C. Zanetti
: il suo sporco lavoro a centrocampo lo fa sempre e lo fa (quasi) sempre al meglio; bravissimo a riconquistare la palla ma non a proporre nuove azioni. Con Emre formano una coppia formidabile, con Di Biagio una coppia con molti limiti. Voto:6,5
Batistuta
: un acquisto inutile che appena dopo le prime partite ha fatto capire di pasta era fatto (pastafrolla); speriamo che almeno l'Inter abbia preso qualche soldo con i diritti d'immagine perché il suo acquisto si è dimostrato un errore. Voto:4
Crespo
: arriva e tutti dicono che è incompatibile con Vieri; invece è compatibilissimo e i gol di inizio stagione lo stanno a dimostrare. L'infortunio ne mina il rendimento per tutto il resto della stagione (semifinale di champion's compresa). Voto:7,5
Kallon
: anche lui spesso (praticamente sempre) infortunato, quando gioca segna sempre (ha la media minuti giocati/gol più alta) e si dimostra un giovane attaccante di razza. Certezza. Voto:6,5
Martins
: vera rivelazione della stagione; i suoi salti mortali sono già diventati un cult. Sbaglia ancora molto ma la mette anche spesso dentro; diamolo in prestito (se restano tutti gli attaccanti) però non facciamolo giocare contro l'Inter! Voto:6,5
Recoba
: doveva essere la sua stagione ma non lo è sicuramente stata; quando stava giocando bene (e giocava in attacco) è arrivato Batistuta che gli frega il posto: lui si demoralizza e non si riprende più. Ritorna sulla sinistra e non combina nulla (se non su punizione) e quando, nelle semifinali di champion's, ha l'occasione del riscatto non fa notare la sua presenza in campo. Se non lo si farà giocare in attacco meglio (se si riesce) darlo via. Voto:5
Vieri
: magica stagione per il bomber neroazzurro. Valanghe di gol soprattutto in campionato che hanno portato l'Inter ha lottare per lo scudetto; chissà come sarebbe andata in champion's se ci fosse stato lui... Voto:8,5

Cuper
: pro: tiene il gruppo unito e dà identità di squadra; contro: spesso sbaglia formazione e raramente indovina i cambi. Tenerlo? Darlo via? Solo Moratti sa come è la situazione della squadra e solo lui può decidere; se lo si conferma però bisogna tenerlo fino a fine stagione e non ripetere gli errori del passato. Bisogna però fare qualcosa per i troppi infortuni muscolari.Voto:5,5

Cuore Neroazzurro per questa stagione termina qui. Alla prossima!



 
Colpevolmente non sapevo che Pino Scaccia fosse a Baghdad a seguire cosa succede nella capitale irachena. Vi consiglio Baghdad Café il blog "in diretta dal nuovo Iraq".


19.5.03
 
CUORE NEROAZZURRO

Sabato importante vittoria per per 2-0 col Modena grazie alla quale l'Inter mette una piccola ipoteca sul secondo posto (almeno quello!); le ultime 2 puntate di cuore neroazzurro le dedico però alle mie personalissime pagelle di stagionali ai principali giocatori neroazzurri (che ovviamente vi invito a commentare).

Toldo: si conferma, con una stagione ai massimi livelli, uno dei migliori portieri del mondo; i suoi spettacolari interventi hanno salvato più volte il risultato. Voto: 8
Cannavaro: all'inizio della stagione gira da destra a sinistra ma poi viene stabilmente rimesso nel suo ruolo naturale al centro della difesa; bene ma alcuni suoi svarioni ci sono costati cari. Voto:6,5
Coco: spesso infortunato non ha potuto dare il meglio; l'inizio della stagione è disastroso ma poi piano piano (troppo piano) si riprende e la fascia sinistra comincia a vivere. Rivedibile. Voto: 6
Cordoba: buona la stagione del difensore sudamericano; raramente suoi errori hanno causato gol e la sua velocità ha messo in difficoltà tutti i più importanti attaccanti. Voto:7
Materazzi: per una parte della stagione assente per infortunio, quando c'è fa abbastanza bene il suo mestiere; gigantegia nella difesa a 3. Alcune volte graziato dagli arbitri, dovrebbe tranquillizzarsi un po'. Voto:6,5
Pasquale: giovane realtà del vivaio neroazzurro, viene inserito più volte in campo e se la cava bene. Si vede che è (ovviamente) inesperto ma è un'assicurazione per il futuro. Voto:6
J. Zanetti: che dire del capitano che quando accende il trattore sulla fascia destra non lo ferma più nessuno; che l'estate ce lo conservi così come è. Voto:7,5
Almeyda: quando gioca è sveglio e dà forti segnali di vita; putroppo il brutto inforunio ne ha condizionato pesantemente la stagione. Voto:6
Conceiçao: se avesse giocato tutta la stagione come le ultime partite il posto sulla fascia destra di centrocampo sarebbe stato sicuramente suo; putroppo abbiamo dovuto aspettare troppo per vederlo giocare in maniera quantomeno accettabile. Voto:5,5
Dalmat: gioca poco ma quando gioca è come se non ci fosse. Ancora una stagione deludente per il giovane francese. Voto:5
Di Biagio: due stagioni in una: nella prima è vivo e lotta insieme a noi (7), nella seconda cade in un profondo abisso(5). Cotto. Voto:6



14.5.03
 
A TORTI O RAGIONE

Una vip in carriera lascia un commento e io me ne accorgo una decina di giorni dopo: non ci si comporta così! Scrivevo il 19 agosto scorso: Scrive Federica Torti su tv sette di questa settimana: "Lo so, vi chiederete: che si inventerà la Torti quest'estate per finire sulla copertina di novella 2000 ?" No, non ce ne frega proprio un cazzo, bellezza.. La Torti mi ha risposto il 2 maggio scrivendomi: Caro Davide,
solo il fatto che tu abbia notato quel piccolo trafiletto di tv 7 a me dedicato e che abbia scritto su questo vuol dire che di me un pò ti interessa...a parte tutto ti saluto !
.
Ora, ribadendo che fondamentalmente cosa ha fatto Federica Torti la scorsa estate o cosa farà la prossima non è che mi interessi molto, devo dire che il fatto che mi abbia lasciato un commento mi ha stupito e molto sorpreso; quando ho scritto quelle righe non avevo intenti polemici nei suoi confronti, era solo un esempio di quegli articoli che personalmente sopporto poco da cui sembra che la gente d'estate sia interessata solo a quello che combina questo o quel vip (e per di più "autobiografico"); certo d'estate ci vuole un po' più di svago ma secondo me attualmente si esagera (anche se finché i giornali vendono vuol dire che hanno almeno una ragione d'esistere). Scrivevo prima che la Torti col suo commento mi ha stupito: non me l'aspettavo e vi confesso che quasi quasi inizia a starmi simpatica. Devo preoccuparmi?



12.5.03
 
CUORE NEROAZZURRO

Ovvio pareggio per 1-1 col Parma; va però rimarcato che abbiamo rischiato in alcune occasioni (una clamorosissima con Martins) di vincere. Riflessioni:
1) La notizia principale è che mercoledì scorso lo spacciatore, che ha rifornito Cuper nelle ultime gionate di campionato, era assente e non è stata rilevata la sua presenza neanche durante la partita di sabato. Speriamo che anche domani sera...
2) Per domani sera invochiamo tutti l'aiuto di un supereroe: io scelgo Shpalman che è appena nato e ha pochi impegni (in alternativa va benissimo anche Supergiovane)
3) La Juve ha vinto lo scudetto ma la festa è stata in tono minore: è la certezza di chi trionferà anche in Champion's League
4) Se dovesse vincerla davvero è meglio che ci trasferiamo tutti all'estero per qualche settimana.



 
ERA UN MOMENTO DI...

Alcuni mesi fa, preso da troppo entusiasmo, scrivevo che Elisabetta Canalis durante Controcampo pone solo domande intelligenti e "piccanti" al punto giusto. La spiegazione è data dalla stessa Canalis in un'intervista pubblicata da Sette settimana scorsa; la valletta dice che durante la trasmissione cerca di proporre domande sdrammatizzanti e personali assistitita dall'autore Paolo Ziliani. Ahhh ecco!



8.5.03
 
LE PROSSIME MOSSE SULLA GIUSTIZIA

In esclusiva ecco le prossime 5 mosse che farà la "casa delle libertà" in tema di giustizia:

1) Perenne immunità per tutti quelli sotto il metro e settanta, che hanno cantato sulle navi e che sono proprietari di 3 reti televisive.
2) Amnistia generale per tutti gli avvocati il cui cognome anagrammato è "reti vip"
3) Presunzione d'innocenza per coloro che hanno pronunciato almeno una volta nella stessa frase le parole "giudici comunisti"
4) Immunità per i prossimi 5 anni alle prime 50 persone che telefoneranno per acquistare un materassone Eminflex
5) Improcessabilità ed eterna stima alle persone che in un giorno solo parteciperanno ad una puntata di Uomini e donne, di Al posto tuo, ad un faccia a faccia sul senso della vita col dott. Morelli al Costanzo Show, ad un dibattito a Porta a Porta sul delitto di Cogne con ospiti il dott. Crepet e il criminologo Bruno ed infine ospitata a Sottovoce da Marzullo.



5.5.03
 
Vi consiglio caldamente di leggere tutta la storia della vicenda Mondandori scritta da Marco Travaglio.


 
CUORE NEROAZZURRO

Dall'ennesimo pareggio (questa volta per 1-1 con l'Atalanta) estrapoliamo nuove conclusioni:
1) Lo spacciatore (di cui ho parlato settimana scorsa) è veramente bravissimo: questa volta la genialata di Cuper è stata togliere Martins per inserire Di Biagio così da arretrare il baricentro della squadra in un monento in cui dovevamo segnare per forza.
2) Se va avanti così chissà cosa inventerà per mercoledi in coppa.
3) L'ho già detto che questo spacciatore lo vorrei conoscere anche io?
4) Buona ieri la prestazione di Conceiçao (forse esagero: diciamo che è stata meglio del solito): probabilmente senza la presenza di Vieri, pronto a mandarlo a cagare ogni volta che sbaglia, il portoghese si sente più tranquillo e riesce a giocare a livelli accettabili.
5) Incredibile: ieri Vivas ha rischiato più volte di segnare (no, non nella sua porta: proprio all'Atalanta); per fortuna non c'è l'ha fatta perché, conoscendo Cuper, se ci fosse riuscito rischiavamo di vederlo in campo mercoledi nell'euroderby.
6) Anche questo scudetto l'abbiamo gettato alle ortiche (e domani ricorre il primo anniversario del 5 maggio): se avessimo vinto alcune gare che si potevano tranquillamente vincere (Udinese, Roma, Perugia, Lazio ecc. ecc. ) adesso probabilmente saremmo a pari della Juve se non sopra.
7) Non è stato un campionato entusiasmante: la Juve vince lo scudetto non perché se lo meriti, ma perché è stata la squadra che si è comportata meno peggio.
8) I tifosi della curva dell'Inter da qualche domenica cantano sulla base di Faccetta Nera questo testo semplicemente agghiacciante "Azzurra e nera, è la bandiera, che dalla Curva sventoliamo alta e fiera; diglielo ai gobbi, ed agli ebrei, che io piuttosto di tradirla morirei!. Speriamo che il presidente Moratti dica al più presto ai tifosi di smettere.



1.5.03
 
ITALIA SI, ITALIA NO /1

Quale migliore occasione del primo maggio per iniziare a parlare del referendum sull'estensione dell'articolo 18 che si terrà il 15 giugno? Molti blogger hanno già espresso la loro opinione (ad esempio Wittgenstein si è espresso per il non voto ed altri lo stanno facendo sul blog di Cappellini) ed altri lo faranno nei prossimi giorni. Oggi lo faccio, almeno in parte, io. Va detto subito che non sono d'accordo con l'estensione a tutte le imprese dell'art. 18 perché credo che ci voglia una legge che tuteli tutti i lavoratori e non una che salvaguardi solo quelli dipendenti, lasciando senza protezione i co.co.co., gli interinali e tutti gli altri precari (vedi questo post, che contiene un iluminante articolo di Pietro Ichino, di Ottobre 2002). Quindi bisogna cambiare totalmente il sistema attuale e la proposta del prof. Ichino credo possa essere un buon punto di partenza nella discussione. Ci sono però altri fattori che complicano, e di molto, il problema; il principale credo sia quello delle persone 40-50enni troppo giovani per la pensione e troppo vecchie per cercare un nuovo lavoro che, nella migliore delle soluzioni, si dovranno arrangiare con qualche lavoretto. Spero di sbagliarmi ma credo che questo sarà uno dei principali problemi dei prossimi anni ed attualmente è, a mio modo di vedere, troppo sottovalutato. Un altro problema è che la maggior parte delle nuove assunzioni è a tempo determinato che non rientrano quindi nella legge anche se dovesse essere estesa. Inoltre è da segnalare come anche il governo non stia facendo assolutamente nulla su questo tema: dopo la firma del "patto per l'Italia" nell'estate scorsa, avete avuto notizia di qualche applicazione? Anzi, più che altro, che fine ha fatto il "patto per l'Italia"?
Votare sì al refendum del 15 giugno non sarebbe sicuramente una soluzione, ma potrebbe rappresentare un segnale di richiesta di attenzione per questo problema che principalmente riguarda noi giovani che allo stato attuale delle cose non possiamo permetterci di pensare al futuro; un segnale per dare la sveglia, insomma.
Ho dato alcuni spunti ma non ho ancora detto cosa voterò perché ad oggi non ho ancora deciso e credo che molte persone nella mia stessa condizione siano anche loro in difficoltà. Ho ancora un mese e mezzo di tempo.